Il punto L maschile, come scoprirlo e stimolarlo per conoscere nuovi modi di raggiungere l'orgasmo e sfruttare nuove risorse della sessualità.

migliaia di utenti soddisfatti




migliaia di utenti soddisfatti

 
Break 1024
Break 884
Break 768
Break 640
Break 480
Break 320
Break 260
Break 128

Il punto L maschile

Scoprire e stimulare il punto L

Contrariamente al punto G femminile, il punto L maschile è un "nome commerciale", nel senso che non rappresenta una zona definita. È soltanto un altro nome che viene dato al muscolo pubo-coccigeo all'altezza dela zona perineale, cioè tra i testicoli e l'ano, una zona particolarmente erogena che può essere stimolata sia da fuori che attraverso manipolazioni o stimolazioni particolari del pene che vedremo in seguito.

Tale punto L può essere stimolato oralmente, manualmente o attraverso la penetrazione. In questa pagina analizzeremo i vari modi per stimolarlo. La stimolazione orale o manuale del punto L è più facile mentre durante il coito richiede una certa preparazione da parte di ambo i sessi. È possibile raggiungere l'orgasmo mediante la stimolazione del punto L e questo viene chiamato appunto l'orgasmo del punto L. Ma elenchiamo i vari tipi di stimolazione del punto L, punto per punto.

Stomolazione manuale del punto L

Questa è la tecnica più facile. Basta masturbarsi o farsi masturbare con l'aggiunta di leggere pressioni sul perineo, cioè sul punto che si trova tra i testicoli e l'ano. Abbiamo detto bene, queste pressioni devono essere leggere, perché se sono troppo forti, invece di dare piacere possono provocare l'effetto contrario, cioè un "effetto anestesico", inoltre se la donna ha le unghie lunghe, possono essere dolorose. Ad ogni modo questa stimolazione manuale è molto più effettiva se è un'altra persona a farcela. Possiamo farla anche da soli, ma non è la stessa cosa.

È difficile arrivare all'orgasmo tramite la sola stimolazione del punto L, ma alternando la stimolazione alla masturbazione usuale, il risultato è sorprendente e l'orgasmo è sicuramente diverso rispetto a quello raggiunto dalla sola masturbazione. Un'altra variante è che la donna introduce un dito nell'ano dell'uomo al fine di stimolare al tempo stesso, prostata, pene e punto L. Ma non tutti gli uomini ammettono questo genere di stimolazione e molti si sentiranno complessati davanti a una tale prospettiva. Se questo piace alla donna, dovrà essere lei a proporlo e dovrà essere lei ad insistere se l'uomo si rivela reticente. In questo modo togliamo completamente all'uomo la responsabilità della cosa e magari l'uomo, "non essendo colpa sua" si lascerà persuadere più facilmente.

Stimolazione orale del punto L

Nel sesso orale, si stimola il punto L succhiando il pene sulla punta del glande cioè esattamente sull'apertura dell'uretra come se fosse una cannuccia. Non sempre è facile raggiungere l'orgasmo mediante la sola stimolazione orale del punto L ma è un eccellente metodo per eccitare l'uomo o per alternare le stimolazioni. Succhiando il pene in questo modo si creerà un effetto di aspirazione. Per ottenere questo effetto è necessario succhiare ritmicamente e in rapida successione. Inoltre nulla impedisce di combinare la stimolazione orale del punto L con quella manuale!

Sebbene questa stimolazione risulti estermamente eccitante per l'uomo, anche in questo caso bisognerà evitare di succhiare troppo forte, in quanto questo può desensibilizzare e causare irritazioni. Attenzione anche a succhiare soltanto e non soffiare mai dentro l'uretra perché risulta estremamente sgradevole oltre che pericoloso! La stessa cosa vale per l'uomo che non dovrebbe mai soffiare nella vagina durante il sesso orale. Se l'uomo raggiunge l'orgasmo, la stimolazione dovrebbe continuare sia durante che dopo l'eiaculazione in quanto, come vedremo, l'orgasmo del punto L e più lungo e non coincide necessariamente con l'eiaculazione e questo conferma una volta di più che orgasmo ed eiaculazione sono eventi simultanei ma ben distinti.

Durante l'orgasmo bisognerebbe altresì stimolare con la lingua anche il frenulo e il punto sensibile sotto il glande. L'orgasmo del punto L è lunghissimo e interromperne il godimento sarebbe frustrante oltre ad essere un peccato.

Stimolazione del punto L mediante penetrazione

Per stimolare il punto L durante la penetrazione l'uomo deve essere preparato e deve avere un muscolo pubo-coccigeo particolarmente sviluppato (il nostro programma contiene esercizi per raggiungere questo scopo). Anche la donna deve avere un buon controllo dei muscoli vaginali in modo da creare nella vagina un effetto di aspirazione durante il coito. Questo effetto, combinato alla preparazione maschile permettono una stimolazione ottimale del punto L. Purtropo poche donne sanno usare i loro muscoli vaginali. Il nostro programma contiene tecniche che permettono di rimediare a questo inconveniente.

L'orgasmo del punto L

Ed ora veniamo a descrivere l'orgasmo del punto L propriamente detto, non importa in che modo questo viene raggiunto, descriviamolo in sè.

In un rapporto sessuale convenzionale il piacere cresce poco a poco e raggiunge un picco che viene detto punto di non ritorno dove l'eiaculazione è ormai inevitabile. L'orgasmo comune maschile si manifesta con varie scariche di piacere spasmodico che sono generalmente quattro o cinque e durano pochi secondo. L'orgasmo del punto L è diverso. Comincia molto prima dell'eiaculazione e finisce molto dopo. Leslie Lionelli, nel suo libro "Coccole e carezze" lo definisce lento, progressivo, senza scatti e senza contrazioni, che fluisce come un respiro, di carattere propagatorio. Per usare le stesse parole dell'autrice, "le scariche di piacere sono più forti, meno acute, più tonde, più calde, più profonde. E soprattutto più lunghe".

Certo l'orgasmo del punto L non si manifesta nello stesso modo in tutti i soggetti. Può variare, mentre alcuni uomini possono semplicemente non essere capaci di raggiungerlo senza una dovuta preparazione, soprattutto se si intende stimolare il punto L mediante il coito, ma anche gli altri due metodo possono presentare difficoltà analoghe. Vale comunque la pena prepararsi e sperimentarlo, e il nostro programma rappresenta il miglior cammino per riuscirci.